Recensioni

Cosa dicono dei miei libri…

Rassegna Stampa

“La Nuova Bussola Quotidiana” (26 agosto 2019)

http://www.lanuovabq.it/it/inferno-a-mezzanotte-il-thriller-tra-new-york-e-qumran

Rino Cammilleri

Giornalista e Scrittore

“Stilum Curiae” (17 settembre 2019)

https://www.marcotosatti.com/2019/09/17/inferno-a-mezzanotte-un-thriller-giudaico-cristiano-a-qumran/

Marco Tosatti

Giornalista e Scrittore

Recensioni

Un romanzo dal ritmo incalzante che, pagina dopo pagina, accompagna il lettore in un’avventura ricca di colpi di scena, in un intrico di bene e male, luce e ombra, spesso difficile da dipanare, soprattutto nel cuore di ciascun protagonista.
Il coraggio misto alla paura della protagonista Sandra di fronte al gioco mortale dei misteriosi Custodi; la deliberata adesione al male di uomini folli d’orgoglio; l’umiltà di padre Joseph, che ben conosce la fragilità (e la possibilità di riscatto) del cuore umano; la purezza dell’amore di Simon, che non teme di rischiare la vita con e per Sandra, l’integrità morale del rabbino Adam…
Apprezzabile inoltre la ricchissima documentazione storica e archeologica (non a caso l’autrice è paleografa e medievista) che dà spessore e credibilità agli elementi di fantasia.
Sono questi a mio parere i risvolti più profondi di un thriller intrigante dal ritmo incalzante e scorrevole che si legge d’un fiato, o meglio, col fiato sospeso.

Chiara

Editor, Milano

Un romanzo avvincente la cui trama si svolge in atmosfere molto diverse tra loro. Da New York a Milano e a Gerusalemme l’autrice vi porterà, con sapiente suspense, alla scoperta di segreti nascosti da millenni, in quella lotta tra il bene e il male che ha avuto inizio all’alba dei tempi.

Massimo

Avvocato, Liscate

Una storia avvincente e appassionante, che ti tiene sulle spine dalla prima all’ultima pagina, da un colpo di scena all’altro. Leggere questo romanzo è come fare un viaggio nel mistero, correre un rischio tremendo e alla fine tornare a casa.

Margherita

Casalinga, Milano

Thriller storico
Thriller avvincente, ricco di dettagli storici che si susseguono con ritmo incalzante, a tratti complesso, senza mai scivolare nell’ovvio o nel banale, ma mantenendo sempre l’attenzione del lettore. Mostra la profonda conoscenza in questo ambito della scrittrice che è riuscita in questo secondo romanzo a convincermi, sempre che ce ne fosse bisogno, della sua cultura e capacità come scrittrice. Unire poi l’attualità, la nostra Milano, New York e Gerusalemme all’inizio del cristianesimo non è sicuramente da tutti. Brava Ada!

maria elena malighetti

Acquisto Verificato Amazon

Tra fantasia e realtà nei misteri dei papiri di Qumran!

Bellissimo libro appena terminato: INFERNO A MEZZANOTTE!

Protagonista Sandra, una papirologa di Milano che per salvare il Vangelo di Matteo in ebraico scoperto in una delle grotte di Qumran, scappa tra New York, Milano e Gerusalemme da una setta antichissima che custodiva quel rotolo da secoli (Shomerim).

Complimenti Ada Grossi, è solo il tuo secondo libro, ma ogni volta che scrivi mi fai volare con la fantasia, aggiungendo sempre ingredienti di storia reale sempre affascinanti.

Aspetto il tuo terzo libro con impazienza! 👏👏👏👏👍😉

Massimiliano Khemara

Acquisto Verificato Amazon

Da leggere assolutamente

Un’avventura mozzafiato costruita con grande cura e passione. Tanti colpi di scena che ti incollano al libro che vorrai non interrompere sino alla fine. Consiglio a tutti: finalmente una storia che non delude, ma sorprende continuamente!

Luca C.

Acquisto Verificato Amazon

Rassegna Stampa

  "La Repubblica", inserto "Robinson" (30 novembre 2019)

 

 

"Il Foglio", 4 gennaio 2020

 

"Bell'Italia", n. 406 (febbraio 2020)

 

 

"Il Giornale", 21 aprile 2020

Recensioni

Recensioni

Ada Grossi è una grande scrittrice.
“Centoquarantanove anni” è un libro a cui si ripensa con piacere anche a distanza di tempo. Ada Grossi è una ricercatrice bravissima e il libro si mantiene sempre su toni elevati, cercando di suscitare nel lettore valori alti. Insomma una vera rarità di questi tempi. Consiglio di leggerlo il prima possibile.

Alessandro

Acquisto Verificato Amazon

Gli occhi che guardarono la Sindone.
Intendo dare una sommessa recensione del grande valore del libro che ho letto. In apparenza di romanzo d’amore, di sentimenti, di valori altamente umani, in realtà esso conduce ad un altro livello di lettura, accessibile attraverso la metafora, la simbologia e la tradizione.
Notevolissima la ricostruzione storica e culturale e il tratteggio di personaggi, che fa di loro dei classici, o meglio degli archetipi.

Cliente Amazon

Acquisto Verificato Amazon

Bevuto d’un fiato!
Romanzo storico davvero bellissimo, come promesso! Non saprei se regalarlo ad un amico maschio, che di solito ama maggior azione, mentre la narrazione curatissima della storia, originale, e dei sentimenti è di compagnia per un pubblico femminile di qualunque livello culturale.

TinyE.

Acquisto Verificato Amazon

È uno di quei libri in cui ti tuffi e poi non ne vorresti più uscire. Una bellissima storia d’amore combinata a un intrigante enigma. David Salandin

Commerciante, Recensione da Facebook

Splendido romanzo !! L’ ho letto tutto d’un fiato …!! Mi è dispiaciuto quando sono arrivata all’ultima pagina ….. Intrigante, appassionante e anche commovente….Complimenti all’Autrice, che ha avuto l’idea di colmare il vuoto storico di quei 149 anni dell’esistenza della Sindone e che ci ha regalato queste pagine in cui la fantasia si intreccia magistralmente alla realtà di quel Medioevo…..
Spero di leggere presto un nuovo romanzo di Ada Grossi… Manuela Chiesa

Amante della storia medievale, Recensione da Facebook

Libro che si legge di un fiato. Rigoroso sotto il profilo storico, appassionante e con un sorprendente finale da giallo-matematico. Complimenti alla brava autrice che speriamo ci regali altri libri di questo calibro. Alessandro Bellini

Ingegnere elettronico, Manager, Recensione da Facebook

Ada mi hai appassionato davvero tantissimo a questa vicenda: al di là della meravigliosa ricostruzione dei 149 anni con precisione di dettagli storici che fanno sembrare molto più che plausibile il tutto, bellissima la storia di fedeltà e amore, quell’amore che ha vinto, quell’amore che il figlio benedettino riconosce come il vero ed unico amore possibile tra un uomo ed una donna…..dolce e incredibilmente umana la figura dell’eunuco dell’harem……che dire? Grazie! Maria Elena Malighetti

Medico, Recensione da Facebook

GENIALE l’idea di romanzare gli anni di ‘buco’ nella storia della Sindone! E non era cosa semplice… l’autrice c’è riuscita con una storia d’amore pura e sincera, con riferimenti storici e geografici precisi.I messaggi criptati e le ricerche tengono in sospeso fino all’ultima pagina quando finalmente tutto si incastra alla perfezione come in un meraviglioso puzzle! Brava Ada! A quando il prossimo libro??? Alessia Tacchini

Casalinga, Recensione da Facebook

Un’appassionante storia d’amore che si intreccia tra personaggi dai grandi valori morali. Un enigma che tiene col fiato sospeso sino all’ultima pagina. Bellissimo, da leggere e rileggere. Patrizia Palazzo

Casalinga, Recensione da Facebook

Bello, ricco di suggestioni storiche e di rimandi spirituali, chi l’ha scritto la sa molto più lunga di quanto ci ha saputo deliziare… 149 anni è un assaggio del suo genio. Massimo Gandini

Commerciante

Vi voglio consigliare un libro che mi è piaciuto molto, uno di quei libri che giunti all’ultima pagina richiudi e aspetti qualche minuto per goderne ancora un po’.
È la storia appassionante dei 149 anni nei quali, tra il 1204 e il 1353, la Sacra Sindone sparisce! È un romanzo storico avvincente e appassionante, sorprendentemente intricato ma facile da seguire grazie a i continui riferimenti di luogo e tempo. Chi l’ha scritto è una storica milanese, Ada Grossi, che in questo viaggio tra il Medio Oriente e l’Europa fa passare la più straordinaria delle reliquie anche da Milano. Gli approfonditi studi che l’autrice ha fatto in storia medievale, paleografia e storia della Sidnone creano un perfetto mix per farci riscoprire i fatti di quel periodo storico. Su tutto aleggiano sempre due presenze: un amore puro e infinito e una sacca di cuoio che custodisce “quel” Telo che per sempre condiziona chi ha avuto la fortuna di custodirne per i posteri l’integrità. Massimiliano Fontana

Ingegnere e Manager, Recensione sul sito santamariasegreta.it

Rassegna Stampa

“La Nuova Bussola Quotidiana” (11 giugno 2017)

http://www.lanuovabq.it/it/i-149-anni-mancanti-della-sindone

Rino Cammilleri

Giornalista e Scrittore

“Italia Medievale” (2 marzo 2017)

www.italiamedievale.org/portale/149-anni-gli-occhi-che-guardarono-la-sindone/

Italia Medievale

Share This